Nuraghe Pischinaccia

Si tratta di u nuraghe complesso, seppure caratterizzato dal tipo di addizione più elementare: un’unica piccola torre aggiunta in tangenza sul lato frontale.
La torre principale, circolare, misura m 12 circa di diametro e l’altezza massima residua del rudere è di m 3,60 rispetto al lato nord-ovest, mentre l’altezza massima delle murature si registra a sud-est con m 2,10 su cinque filari di pietre.
L’interno è totalmente crollato, si distingue l’ingresso a sud-est, notevolmente interrato, che immette nell’andito, ostruito dopo m 2,30. La piccola torre aggiunta, a sud, è di pianta semicircolare con diametro di m 6,20; s’individua l’ingresso sul lato est, quasi di dirimpetto all’ingresso della torre principale; il corridoio retrostante s’interrompe praticamente dopo l’ingresso a causa del crollo e dell’interramento.
Nei pressi del nuraghe doveva estendersi un villaggio testimoniato dai rinvenimenti di ceramica; l’insediamento fu frequentato anche in età romana.

Indirizzo
07031 Castelsardo