Nuraghe Prima Guardia

Nuraghe ubicato a pochi metri dalle ultime case della frazione La Ciaccia.
Il nuraghe è un monotorre di pianta ellittica, notevolmente rovinato nel lato orientale in cui le strutture sono parzialmente franate a valle a causa dell’incoerenza del terreno sabbioso. Il nuraghe del diametro minore di circa m 11,50 (il maggiore non è rilevabile a causa dei crolli), si conserva per un’altezza di m 1,70 su cinque filari di pietre a sud.
L’ingresso si apriva a sud-est ed è oggi sepolto dal crollo; il retrostante corridoio analogamente è ingombro di macerie, ma si può ancora osservare come esso se interrompa dopo 3 metri, per poi piegare a sinistra e proseguire con andamento “anulare” intorno alla camera, alla quale conduce dopo aver percorso un giro di circa un terzo della circonferenza.
Il corridoio era coperto a piattabanda (residuano ancora alcuni lastroni) e su di esso si apriva una nicchia, sul lato sinistro; l’ingresso alla camera si apriva invece sul lato destro a circa m 2,50 dalla fine del suo percorso. La camera, fortemente eccentrica rispetto al nuraghe, era circolare con diametro di m 4,30 e altezza massima residua di m 1,25 su cinque filari di pietre.

Indirizzo
07031 Castelsardo