Tessile

Tessile

I tappeti sardi sono di origine molto antica e rappresentano la parte più cospicua ed importante di tutta la produzione artigianale dell’Isola. Si tratta di copricassa, perchè la loro funzione principale è sempre stata quella di coprire la cassapanca nuziale.
Gli elementi decorativi dei copricassa sono dominati dal motivo del fiore ad otto punte, dal quale partono quattro pistilli che vanno a conficcarsi al centro degli altri fiori affiancati. Questo motivo si ripete su tutta la superficie della tela mentre il motivo è chiuso, sia in alto che in basso, da due fregi con animali stilizzati o motivi araldici allineati. Un altro elemento caratteristico è la stilizzazione del corallo, ripetuto anche sulle trame dei merletti; in altri tappeti si vedono ripetuti, per tutta l’ampiezza della tela, fregi disposti in senso trasversale, con allineati motivi decorativi rappresentati da uccelli o figure femminili.
Nel sassarese ed in tutto il nord dell’Isola, il tappeto si differenzia rispetto alle altre produzioni locali sarde: qui la fauna è poco usata e lascia spazio ad una decorazione fastosa, con spirali ad ampi scomparti, che si estendono in verticale per tutto il copricassa. Al centro della composizione ci sono pavoni e animali immaginari, mentre l’insieme è chiuso da ricchi fregi che circondano i quattro lati del rettangolo. Raramente il tappeto sardo si presenta con lo scomparto centrale libero da elementi decorativi, anzi una delle caratteristiche più spiccate del copricassa sardo è di ornare e decorare tutto il tessuto, quasi si trattasse di un arazzo.
Le coperte da letto utilizzano uno schema decorativo più libero rispetto ai copricassa, sono più semplici e dai colori meno vivaci. Nel sassarese le coperte sono generalmente eseguite con lana annodata e spessa, tanto da sembrare un lieve bassorilievo; lo schema decorativo è simile a quello dei tappeti realizzati nella stessa zona, con poche tonalità di colore ottenute con pigmenti di origine vegetale.
Il merletto sardo ha un carattere peculiare che lo distingue dalle altre produzioni del genere. Sui merletti spesso si trovano quei motivi semplici e decorativi ripresi dalla fauna e dalla flora locali, o gli stessi simboli già visti e riprodotti su copricassa e coperte. La produzione di merletti varia tra zona e zona, presenta una comunanza tecnica ma motivi diversi, che costituiscono lo stile di una data scuola. La ripetizione continua dei motivi rappresentati è ciò che caratterizza la produzione sarda rispetto a quella delle altre regioni.
Le tele ricamate rappresentano un’altra attività artigianale caratteristica della Sardegna, con una varietà di motivi decorativi ricamati sul tessuto più ricca di quella che si ritrova nei tappeti.